Librem 5, un telefono per pochi ma buoni.

Per chi non fosse già interessato di cose FLOSS questa potrebbe essere una novità. In sintesi c’è Purism, una azienda americana che da un paio d’anni produce computer focalizzati sulla privacy, la sicurezza e l’essere open. Fanno prodotti assolutamente di nicchia per chi, anche nella tecnologia, ha un approccio ideologico.

Una devboard con SoC i.MX 8M, fonte:qui

Poco meno di un mese e mezzo fa hanno lanciato una campagna di crowdfounding per finanziare lo sviluppo di uno smartphone, il librem 5, che segua le stesse linee di principio che si pongono per i loro computer. La campagna aveva l’obiettivo di raggiungere 1.500.000 dollari. Uso il passato perché, con un paio di settimane di anticipo il traguardo è stato superato e quindi il progetto si farà.

Personalmente ho seguito la campagna praticamente da quando è cominciata, sperando moltissimo nel suo successo. Il telefono in sé è probabilmente inadatto per qualsiasi utente medio. In un certo senso è più un mini computer che uno smartphone, per come intendiamo essere gli smartphone oggi. È una roba da smanettoni, probabilmente il telefono che avrebbe usato l’Elliot della prima stagione di Mr Robot se un librem 5 all’epoca fosse esistito.

Si, ok, ma se le persone normali non possono usarlo che senso ha? Beh, innanzitutto come dicevo ha una funzione ideologica. Lanciare il messaggio che esistono persone per cui la libertà è la privacy sono questioni fondamentali. E che di queste persone ce ne sono parecchie, l’equivalente di più di un milione e mezzo di dollari. Personalmente, più della privacy, sono interessato alla questione della “libertà”. Ogni volta che Google non mi permette di disinstallare le sue app dal cellulare ho un accesso d’ira e al contrario l’idea di poter essere parte attiva di un progetto e non una voce nel bilancio di una multinazionale mi fa sentire una persona migliore. Ma forse è solo una conseguenza del comunismo spinale cit o dell’essere un fan di Richard Stallman.

*Per chi non se lo ricordasse (vergogna!) il comunismo spinale è tratto da una parodia delle pubblicità progresso fatta da Guzzanti nel Caso Scafroglia. Volevo mettere un link al video ma l’unico che ho trovato è sul sito della Rai. E per restare in tema di libertà, faccio presente che il sito Rai per quel video mi reindirizza a Microsoft Silverlight, un framework non più sviluppato dal 2013 e che non posso usare invece del più libero standard html5.

Una risposta a “Librem 5, un telefono per pochi ma buoni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...