Monte Fuji – Subashiri trail.

Dopo il bel giro sulle Alpi giapponesi per concludere in bellezza le vacanze estive sono stato anche sul monte Fuji. Per la seconda volta. Infatti ero già stato in cima alla vetta più alta del Giappone alcuni anni fa, quando riguardo alla montagna non avevo alcun interesse particolare. Ricordo anche che non mi emozionò particolarmente, per vari motivi. Ma cominciamo dall’inizio.

Partiamo il 26 agosto da casa per raggiungere l’imbocco della via Shubashiri. Per il monte Fuji ci sono 4 vie di salita. La via Yoshida è la più affollata ed è quella che feci la prima volta. Non volendo trovare troppa gente lungo il percorso questa volta abbiamo optato appunto per la via Subashiri, che è una tra le meno affollate. Per arrivare alla quinta stazione, da cui inizia il percorso di salita alla vetta abbiamo optato per uno spostamento treno-autobus. In treno con la Odakyu fino a shin-matsushima e da qui abbiamo preso l’autobus fino a Subashiriguchi-gogōme.

Come tradizione sul monte Fuji si va a vedere l’alba, che quando la si guarda dal monte Fuji si chiama Goraikō (御来光), e quindi abbiamo cominciato la nostra scalata nel pomeriggio, con passo tranquillo e molte pause per cercare di arrivare in cima poco prima dell’alba. Il percorso della via Subashiri, come previsto non ha nulla di particolarmente eccitante. Il monte Fuji è decisamente più bello visto dal basso, nella sua particolare forma per cui è famoso. In ogni caso la via è piuttosto agevole, la prima parte tra gli alberi, che pian piano vanno diradandosi lasciando il posto al tipico selciato di ghiaia vulcanica da circa la settima stazione. Facendo il percorso di sera il panorama è piuttosto buio, ma noi abbiamo avuto la fortuna di vedere dei fuochi d’artificio dall’alto, un’esperienza che non capita poi tutti i giorni.

Alla fine siamo arrivati in vetta verso le 4:00 del mattino, circa un ora prima dell’alba e abbiamo aspettato al freddo lo spuntare del sole. Perché nonostante fosse la fine di agosto in cima al monte Fuji la notte fa davvero freddo. Vedere spuntare il sole tra le nuvole ci ha ripagato dell’attesa con un bel panorama, anche se la gran quantità di gente che affolla il monte durante la stagione estiva per qualcuno, me compreso, potrebbe risultare un elemento di disturbo.

Assonnati abbiamo deciso di ripartire presto per la via di discesa, tutto il nostro entusiasmo rivolto verso le terme verso cui abbiamo deciso di dirigerci nel pomeriggio. Nel caso della via Subashiri il percorso di discesa è diverso da quello di salita. Si tratta infatti di una via diretta che dalla settima stazione è composta di fine sabbia vulcanica a cui il percorso deve il suo nome. Pare infatti che Subashiri derivi da un composto di suna砂, sabbia, e hashiri 走り, correre. In effetti la discesa è piuttosto veloce, anche se nel nostro caso non si è trattato di una vera corsa. Ad ogni modo nonostante la pioggia che ha deciso di accompagnare l’ultimo tratto del percorso siamo arrivati alla quinta stazione in perfetto orario per un ottimo pranzo a basse di funghi, specialità locale e per prendere l’autobus che ci ha riportato a Shin-matsuda.

Preso di nuovo il treno abbiamo fatto una sosta a Tsurumaki onsen, per le terme di cui si è detto poco sopra e dopo un bel sonnellino siamo finalmente tornati a casa.

La mia impressione riguardo al monte Fuji è rimasta invariata rispetto alla scorsa volta. Consigliato a chi viene in Giappone per la prima volta, vuole fare una gitarella della domenica in montagna e non ha con se l’attrezzatura adatta. A chi è appassionato di montagna il Giappone ha molto di meglio da offrire.

2 risposte a “Monte Fuji – Subashiri trail.

  1. Ciao,
    ho letto con interesse la tua giornata, a tal proposito avrei alcune domande da farti circa la logistica.
    In particolare non mi è chiaro se pernottando a Hakone, il giorno dopo mi conviene andare dritta al Monte Fuji e qui il dilemma:
    Io vorrei fare il Subashiri Trail ma onestamente non ho capito nè come arrivarci (1000 percorsi diversi e 1000 stazioni diverse suggerite sul web), nè tantomeno dove pernottare.
    C’è un paese/ villaggio/ cittadina dove poter pernottare in attesa della partenza il giorno seguente?

    Puoi aiutarmi?
    Grazie mille.

    Chiara

    • Ciao Chiara,
      grazie per il commento.

      Non so quando tu abbia intenzione di salire sul monte Fuji, ma nel caso in cui tu volessi farlo ora ti faccio presente che la stagione si è conclusa il 10 settembre e quindi troveresti tutti i rifugi chiusi.

      Per quanto riguarda le altre domande posso dirti che dalla quinta stazione alla cima il percorso è uno soltanto e parte appunto da 須走口五合目 (subashiriguchi gogōme).
      Partendo da Hakone puoi prendere la linea Hakone Tozan (箱根登山線) fino ad Odawara(小田原) e da lì la Odakyu(小田急線) fino a Shin Matsuda(新松田). Di fronte alla stazione di Shin Matsuda partono gli autobus che arrivano diretti all’imbocco della Subashiri.

      Per quanto riguarda la logistica tutto dipende dal giorno in cui vuoi andare e dall’orario. Per i treni non ci sono problemi, ma gli autobus ci sono solo durante la stagione estiva e hanno orari che cambiano a seconda del periodo e dei giorni della settimana.

      Quindi se vuoi andare ora devi arrivare in treno fino a Gotenba(御殿場) e prendere un autobus da lì.

      Spero di essere stato utile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...